Ultima modifica: 21 Dicembre 2018

Progetti

Progetti attuati nelle diverse classi o per tutto il plesso

EDUCAZIONE INTERCULTURALE, EDUCAZIONE ALLA RESILIENZA

Il Villaggio Gaia (la nostra scuola) è luogo e tempo pensato per indagare la propria identità e la complessità del reale, anche attraverso piacevoli incursioni nella fantasia. Rivolto a tutti gli alunni del plesso e finalizzato soprattutto all’educazione socio-affettiva, il progetto comune si apre con uno spettacolo teatrale e si snoda attraverso iniziative comuni allegre e coinvolgenti: feste, spettacoli, incontri con gli anziani del vicino ricovero, giornate dei giochi e dell’arte, momenti di riflessione interattiva, laboratori interdisciplinari sui linguaggi e sull’alfabetizzazione emozionale e relazionale. 

PROGETTO DI PLESSO 

a.s. 2018/19

 

 

 

 

 

 

 

 

a.s. 2017/18

ANNO DELLA LENTEZZA…

poffino 2018 – 2019

 

 

 

 

 

poffino 2018 – 2019

A BORDO DI UNA BOLLA

LEGGERI COME BOLLE DI SAPONE ATTRAVERSIAMO LO SPAZIO E IL TEMPO

 

 

 

 

 

progetto_plesso_versione19118

 

 

PROGETTO D’INTERCULTURA E SOLIDARIETA’

anno 2016/17

VIAGGIARE TRA TRAMA E ORDITO: TESSERE LA VITA

 

 

 

 

 

 

anno 2015/16

SPARKLE: SPRAZZI DI LUCE, ENERGIA PER LA VITA

Schermata 10-2457298 alle 16.58.34

Ed è negli occhi del bambino 

nei suoi occhi scuri e profondi,

come notti in bianco,

che nasce la luce.

Paul Eluard

 

Progetto dell’intero plesso da svilupparsi nel corso dell’anno scolastico: progetto luce 2015 16 (Ripristinato)

 

PROGETTO di ACCOGLIENZA
Scopo del progetto è favorire la ripresa della scuola e l’inserimento (o il reinserimento) di tutti gli alunni, con particolare riguardo ai bambini di classe prima, agli alunni nuovi arrivati e agli alunni in situazione di disagio comportamentale e/o relazionale.
Si svolge in orario scolastico limitato al periodo antimeridiano nei primi dieci giorni di frequenza, con conseguente compresenza di tutti gli insegnanti in servizio..
Prevede il coinvolgimento dei genitori dei bambini di prima (primi tre giorni di scuola), momenti di gioco organizzati dagli alunni di quinta per i bambini di prima e la Festa dell’accoglienza.
Si rivolge a tutte le classi con l’attuazione di laboratori e percorsi pluri-disciplinari e ludico / relazionali; eventuale rappresentazione teatrale a inizio anno.

 

PROGETTO DI CONTINUITA’ TRA SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Favorisce il passaggio degli alunni dall’uno all’altro ordine di scuola, riducendo, per quanto possibile, le crisi di adattamento
Prevede:

  • la costruzione di una rete di relazioni tra gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria;
  • la conoscenza, da parte degli alunni nuovi iscritti, dell’ambiente scolastico che frequenteranno;
  • la conoscenza e scambio informativo tra gli insegnanti dei diversi ordini di scuola;
  • l’elaborazione, da parte degli insegnanti, di stili educativi comuni e concordati;

PROGETTO AMBIENTE
Ha lo scopo di:

  • Approfondire la conoscenza della natura, del territorio e degli ecosistemi.
  • Acquisire atteggiamenti di apprezzamento e rispetto nei confronti delle risorse naturali del territorio e del Pianeta.
  • Apprendere l’ uso corretto e rispettoso delle risorse, in particolare mettendo in pratica la raccolta differenziata dei rifiuti.

Prevede:

  • Uscite sul territorio, percorsi sensoriali, lezioni interattive in aula, giochi di simulazione, costruzione di libri, proiezioni.
  • Raccolta differenziata dei rifiuti.

PROGETTO di EDUCAZIONE MOTORIA
Scopi del progetto sono: 

  • Accrescere la consapevolezza delle proprie capacità motorie e migliorarne la qualità.
  • Sviluppare e consolidare gli schemi motori di base e le abilità motorie.
  • Sviluppare la capacità di vivere il gioco e l’attività sportiva nel rispetto delle persone e delle regole.

Prevede giochi motori propedeutici all’attività sportiva.
Giornata dei giochi motori.

PROGETTO DI PREVENZIONE DEL DISAGIO RELAZIONALE E CULTURALE
Attuazione di interventi precoci e mirati, attraverso l’elaborazione di progetti educativi specifici, finalizzati alla prevenzione del disagio relazionale e culturale:

  • favorire negli alunni in situazione di svantaggio comportamentale e relazionale lo sviluppo delle capacità intra-psichiche, interpersonali e comportamentali;
  • sviluppare negli alunni in situazione di svantaggio culturale le capacità verbali, logiche, spaziali, cinestetiche e musicali;
  • valutare le acquisizioni dell’apprendimento di base, in relazione alla dislessia e alla disortografia evolutiva;
  • facilitare l’apprendimento della lettura e della scrittura, mettendo in atto adeguate strategie e offrendo strumenti compensativi agli alunni in difficoltà.

CONTENUTI e/o ATTIVITA’
Utilizzo dello sportello di ascolto per genitori.
Attivazione di laboratori sui linguaggi extra verbali, la ricerca ambientale, l’alfabetizzazione emozionale, l’educazione logico/matematica e linguistica.
Somministrazione di prove collettive ed individuali di lettura e di scrittura e, per gli alunni le cui prove abbiano dato risultati che si discostano dalla media, somministrazione di prove individuali per l’individuazione del grado di difficoltà.
Restituzione dei risultati ai genitori, alla presenza della specialista che ha somministrato le prove.
Ore di servizio prestato dalle docenti, finalizzato al recupero delle difficoltà di apprendimento.

PROGETTO D’INFORMATICA
Il progetto mira ad utilizzare il linguaggio multi-mediale e le nuove tecnologie per superare i confini dell’appartenenza culturale e del sapere standardizzato, conquistando la conoscenza, costruendo il pensiero e articolando il sapere in modo alternativo e originale.
Dare visibilità ad alcuni lavori degli alunni, attraverso il sito Internet della Scuola.
Sono previste le seguenti attività: corsi di aggiornamento online per le insegnanti;utilizzo della LIM all’interno delle classi.
Aggiornamento insegnanti sull’utilizzo delle nuove tecnologie.
Attività didattica nell’aula d’informatica e nelle aule provviste di LIM.
Gemellaggio con Scuole europee (classe quinta).
Costruzione di un archivio di plesso per materiale didattico auto prodotto.
Collaborazione al sito Internet dell’Istituto.
Gestione del blog della Scuola

PROGETTO “GIOCHI MATEMATICI”
Le finalità del progetto sono:

  • Rimettere in gioco tutti i ragazzi senza ruoli prestabiliti.
  • Offrire agli alunni l’opportunità di mettersi alla prova confrontandosi con linguaggi, domande ed ambiti imprevisti, diversi, in generale, da quelli più consueti.
  • Migliorare l’interesse e la prestazione degli alunni nei confronti della matematica.

È destinato a tutte le classi del plesso, a livelli diversi.

PROGETTO di EDUCAZIONE INTERCULTURALE E di SOLIDARIETA’
Il progetto intende formare negli alunni personalità dialogiche, consapevoli della propria appartenenza culturale e capaci di comprendere altre identità, attraverso la scoperta e la valorizzazione di se stessi, dell’altro, della natura e dell’ambiente sociale, attraverso la chiave di lettura fornita dai concetti di armonia e di equilibrio.
Il progetto prevede lo svolgimento delle attività presentate dal progetto “Scampoli di storie”.
Sostegno e scambi culturali con la Scuola primaria di Maccaretolo.
Prevede la collaborazione con un’ Associazione a scopo benefico del territorio.

PROGETTO DI ACCOGLIENZA
E INTEGRAZIONE ALUNNI MIGRANTI
Scopi del progetto sono

  • Accogliere gli eventuali alunni di origine straniera, facilitandone l’ingresso nel sistema educativo e riducendone, per quanto possibile, le crisi di adattamento.
  • Comunicare alle famiglie degli alunni stranieri un clima positivo di accoglienza, apertura e disponibilità, che contribuisca a vincere timori e diffidenze.
  • Promuovere il successo formativo degli alunni stranieri.

Si prevedono:

  • Inserimento “dolce” degli alunni migranti nuovi arrivati; contatti con le famiglie di provenienza; eventuale intervento del mediatore linguistico; elaborazione di programmi e sistemi di valutazione personalizzati. 
  • Laboratorio per l’insegnamento dell’italiano L2; recupero disciplinare; attività di laboratorio pluridisciplinare e multimediale (linguaggi extra-verbali, gioco relazionale…)

È rivolto agli alunni di origine straniera ospiti del plesso

PROGETTO PER L’ARRICCHIMENTO DELLE ATTIVITA’ di SOSTEGNO ALLE DISABILITA’
Si intende attuare interventi finalizzati a valorizzare le abilità degli alunni DA e il loro processo di integrazione all’interno del contesto scolastico, favorendo in particolare lo sviluppo dell’auto – stima, dell’empatia, delle capacità inter-personali e comportamentali, delle abilità comunicative e logiche.
Si prevedono:

  • Eventuale consulenza dell’insegnante FS di sostegno ai docenti per l’elaborazione di percorsi didattici ed educativi specifici.
  • Eventuale incremento delle ore di sostegno, attraverso prestazioni straordinarie da parte delle docenti del plesso

PROGETTO PER L’ANIMAZIONE ALLA LETTURA
Il progetto intende:

  • Far scoprire la lettura come luogo di piacere e fonte privilegiata di apprendimento.
  • Migliorare le proprie prestazioni nella lettura, quanto a correttezza, rapidità e comprensione.
  • Migliorare la produzione scritta

Sono previste visite e attività relative all’ascolto nella biblioteca comunale, mostra del libro, salotti di lettura, giochi simulativi.
È rivolto a tutti gli alunni del plesso.

PROGETTO di MUSICA
Il progetto ha lo scopo di :

  • Raccordare l’attività di apprendimento pratico musicale nel curricolo verticale.
  • Coinvolgere gli alunni in occasioni di performance ed eventi musicali. 
  • Prevedere lezioni a classi aperte in orizzontale e verticale di pratica musicale.
  • Accogliere repertori corali e/o strumentali provenienti sia da patrimoni locali, sia da tradizioni, epoche e stili diversi.
  • Sviluppare la pratica del cantare e del suonare per imitazione, con metodo e per improvvisazione.
  • Valorizzare le competenze strumentisti che proprie di alcuni alunni.
  • Potenziare le capacità cognitive e le competenze sociali dei bambini per favorire le buone relazioni all’interno delle classi e della scuola.

Le attività previste comprendono
Teoria della notazione musicale. Utilizzo di più strumenti musicali a fiato e a percussione. Giochi vocali e ritmici. Danze. Ascolto attivo. Spettacoli di plesso con l’eventuale coinvolgimento delle Scuole dell’infanzia del territorio e degli ospiti della vicina Casa anziani e dei genitori degli alunni. Partecipazione a  “Opera domani”

Destinatari del progetto sono tutti gli alunni del plesso

PROGETTO CLIL
Obiettivi del progetto sono:

  • Costruire una conoscenza ed una visione interculturale 
  • Migliorare le competenze linguistiche e le abilità di comunicazione orale 
  • Offrire opportunità concrete per studiare il medesimo contenuto da diverse prospettive 
  • Permettere ai discenti un maggior contatto con la lingua inglese 
  • Si prevede l’attuazione di micropercorsi in lingua inglese in discipline diverse (matematica – scienze – geografia – motoria – arte)

È rivolto a tutti gli alunni del plesso

PROGETTO PER L’ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA’ ALTERNATIVE ALL’IRC
Scopo del progetto è permettere agli alunni, i cui genitori scelgono di non avvalersi dell’IRC, di utilizzare in modo sereno e/o proficuo le ore corrispondenti a tale insegnamento.
Poiché il plesso non dispone di un numero di ore di compresenza sufficiente a coprire le sedici settimanali necessarie per attuare in tutte le classi le attività alternative alla religione e poiché si ritiene inopportuno, dal punto di vista pedagogico, isolare uno o al massimo due alunni, si propongono ai genitori dei non avvalentisi le seguenti modalità di utilizzo del tempo a disposizione:

  • attività didattiche e formative, da svolgere nella classe parallela o nella classe immediatamente inferiore;
  •  attività di studio e/o di ricerca individuali, da svolgere nella classe parallela o nella classe immediatamente inferiore;

non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica

PROGETTO VOLONTARIATO
Sarà attuato dall’ins Tettamanti in collaborazione con l’associazione Nuova Umanità
Finalità:
Attuazione di interventi precoci e mirati, attraverso l’elaborazione di percorsi educativi e didattici finalizzati alla prevenzione e al recupero del disagio relazionale e culturale.
Obiettivi generali:

  • Individuare e definire le relazioni disfunzionali e le carenze nell’apprendimento.
  • Migliorare il livello dell’adattamento psicologico. 
  • Sviluppare le competenze sociali.
  • Recuperare le carenze nell’apprendimento.

 




I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Continuando a utilizzare il sito accetti l'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi