Ultima modifica: 10 Gennaio 2018
Home > Le Scuole > Secondaria primo grado > Piano educativo/didattico

Piano educativo/didattico

Piano educativo/didattico della Scuola Secondaria

L’obiettivo della nostra Scuola è quello di educare, cioè di far crescere in maniera equilibrata ed armonica i ragazzi e le ragazze che ne fanno parte, di svilupparne le capacità, favorirne la maturazione e la formazione umana orientandoli alle future scelte. L’alunno è considerato protagonista attivo dell’azione educativa, rispettato nella sua identità personale, sociale e culturale ed è al centro di ciò che viene attuato nel nostro Istituto Comprensivo. Questo comporta la valorizzazione degli stili, dei ritmi di apprendimento e della storia personale di ciascuno.

Programmazione didattica e disciplinare

La programmazione didattico – disciplinare della scuola secondaria si attua in un percorso che ha come punto di partenza la situazione culturale e di crescita personale dell’alunno in ingresso nella prima classe e come traguardo in uscita l’acquisizione di conoscenze e abilità trasformate in competenze, atteggiamenti e comportamenti praticati nelle condizioni reali di vita di un ragazzo di quattordici anni. Il percorso di insegnamento/apprendimento, specifico della scuola, si basa sugli aspetti relativi alla attività cognitiva di ciascuno (capacità di comprensione, comunicazione e di logica) nei quali ogni disciplina interviene con contenuti e metodi propri, e si innesta nel disegno educativo specifico della scuola, che trascendendo le discipline fa leva sulla partecipazione attiva, sulla capacità di rapporto con se stessi e con gli altri, per consolidare un proprio metodo di studio, per acquisire strategie operative e quindi sviluppare l’autonomia nel rispetto delle regole.

Programmazione educativa

Programmazione educativa
area d’intervento obiettivi strategie
Socializzazione
  • Comunicare con gli altri (adulti e coetanei)
  • Sapersi mettere in relazione in modo positivo e collaborativo
  • Considerare le persone come risorsa, accogliendo le diversità di ciascuno
  • Presentazione, analisi e riflessione sulle regole della vita di gruppo
  • Assegnazione di incarichi specifici equamente distribuiti
  • Cambi periodici dei posti secondo criteri concordati
  • Organizzazione di attività in gruppi omogenei e/o eterogenei.
Autostima, Conoscenza di sé Conoscere le proprie qualità ed attitudini in relazione alle attività proposte:

  • Valutare in maniera critica le proprie conoscenze
  • Essere consapevoli delle competenze acquisite
  • Avere fiducia nelle proprie capacità
Creazione di momenti di riflessione sulle proprie attitudini ed interessi

  • Richiesta di opinioni personali
  • Assegnazione di consegne mirate
  • Gratifica delle competenze
Partecipazione
  • Prestare attenzione alle attività proposte per il tempo necessario
  • Saper ascoltare
  • Intervenire rispettando il proprio turno, con argomentazioni pertinenti
  • Riflessione sull’importanza di una comunicazione pertinente, costruttiva e comprensibile a tutti
  • Coinvolgimento di tutti attraverso domande mirate
  • Valorizzazione di tutti gli interventi
  • Invito ad esporre quanto ascoltato dall’insegnante o dall’intervento dei compagni
  • Gratifica delle prestazioni
Impegno
  • Saper lavorare rispettando i tempi assegnati
  • Svolgere il lavoro in modo strutturato, accurato e preciso
  • Controllo e correzione dei compiti eseguiti
  • Verifiche periodiche scritte e/o orali
  • Gratificazione dell’impegno personale, indipendentemente dal risultato
  • Comunicazioni scritte alle famiglie riguardanti l’andamento didattico degli alunni.
Autonomia
  • Aver cura del proprio materiale scolastico e portarlo regolarmente o secondo la necessità
  • Organizzare autonomamente il lavoro proposto, utilizzando le proprie conoscenze e/o le istruzioni ricevute
  • Indicazioni operative precise all’inizio di ogni lavoro
  • Indicazioni sul metodo di studio
  • Controllo della presenza del materiale richiesto e della corretta gestione degli strumenti
  • Diversificazione delle metodologie in base ai livelli personali o ai gruppi di livello ( utilizzo di tabelle, schede, grafici, mappe concettuali, semplificazione di contenuti…)

Programmazione didattica trasversale

programmazione didattica trasversale
area d’intervento abilità trasversali strategie
  • Conoscenza dei contenuti propri delle singole discipline
  • Comprensione ed uso dei linguaggi specifici
  • Avvio alle operazioni intellettuali più complesse( Analisi , sintesi, rielaborazione)
  • Acquisizione di un metodo di lavoro
  • Saper ascoltare per apprendere
  • Saper osservare
  • Memorizzare i dati significativi
  • Saper esprimere con ordine chiarezza e proprietà di linguaggio esperienze personali e conoscenze acquisite
  • Saper riassumere e sintetizzare
  • Saper selezionare secondo un criterio stabilito
  • Saper classificare e ordinare dati, elementi, concetti
  • Cogliere i nessi logici tra idee e /o informazioni
  • Saper riutilizzare e rielaborare le conoscenze acquisite
  • Saper contestualizzare fatti e fenomeni
  • Saper problematizzare e risolvere una situazione
  • Saper applicare le tecniche di studio apprese
  • Saper organizzare il proprio studio personale con metodo
  • Spiegazioni dell’insegnante
  • Lettura guidata e in autonomia di testi di diverse forme comunicative
  • Individuazione di elementiin un messaggio attraverso schemi e/o questionari
  • Individuazione di parole chiave
  • Memorizzazione di termini e concetti
  • Riutilizzo o sostituzione di termini all’interno di un messaggio
  • Costruzione di mappe concettuali
  • Scelta di informazioni da fonti varie
  • Classificazione di dati secondo criteri esplicitati
  • Formulazione di ipotesi, cause ed effetti inerenti un fatto o un fenomeno
  • Esercitazioni su catene di relazioni
  • Individuazione di analogie e differenze
  • Scrittura per appunti
  • Relazioni orali e/o scritte
  • Applicazione in contesti diversi di concetti precedentemente assimilati
  • Analisi accurata delle consegne di lavoro
  • Guida all’esecuzione di un’attività rispettando le varie fasi
  • Suggerimenti per un uso corretto di strumenti e materiali

Attività ad ampliamento dell’offerta formativa ed extracurriculari

La scuola propone progetti aperti a tutti gli alunni sia nelle 30 ore sia in orario pomeridiano dedicato.
La voce “da definire” si riferisce a progetti la cui fattibilità dipende dall’organizzazione oraria definitiva e/o non sicuro finanziamento

Progetti curriculari da attuarsi nell’anno scolastico:

  • Accoglienza
  • Ascolto in collaborazione con il Consorzio dei Servizi Sociali dell’Olgiatese
  • Orientamento
  • Recupero/consolidamento/potenziamento: Italiano, Matematica, Inglese
  • Lettura
  • Salute e legalità
  • Solidarietà
  • DELF Diplome d’Etudes en langue française. Certificazione ufficiale di lingua Francese, livello A1 (base).
  • Educazione ambientale
  • Giochi matematici
  • Gruppo sportivo e Giochi sportivi studenteschi (se ci saranno finanziamenti MIUR)
  • Scuola 2.0: GSuite for Education, Classroom piattaforma social/e-learning-
  • Giornalino scolastico

Progetti extracurriculari:

  • Coro: “Cantare, amantis est”
  • Latino
  • Tedesco
  • Nuoto, in collaborazione con l’ammnistrazione comunale di Olgiate Comasco
  • “Doposcuola” in collaborazione con l’Associazione “Non pioverà per sempre”, presso l’Oratorio “San Giovanni Bosco” di Olgiate Comasco



I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Continuando a utilizzare il sito accetti l'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi